Archivio della categoria: Opinioni

alcolismo-alcolemia-ebbrezza

Alcolismo, alcolemia, ebbrezza: la Commissione medica locale Roma 1 non può essere presa sul serio

Pubblicato il

Un doveroso approfondimento, ma anche un atto di accusa, sull’utilizzo dell’alcolemia come parte degli accertamenti finalizzati al rilascio del certificato d’idoneità alla guida, fastidiosa pratica in uso presso la Commissione medica locale Roma 1.

Che senso può avere determinare lo stato di ebbrezza di un individuo che non sta guidando?

Tutti sanno che l’etilometro è lo strumento utilizzato dai diversi Tutori dell’ordine per accertare lo stato d’ebbrezza, tutti sanno che questo strumento, in base alla quantità di etanolo presente nell’aria espirata, misura la quantità di etanolo presente nel sangue, chiamata alcolemia.

Si pone allora una domanda: che senso può avere determinare lo stato di ebbrezza di un individuo che non sta guidando, ma che si è liberamente presentato presso un laboratorio di analisi al fine di accertare il suo stato di salute rispetto a una patologia invalidante alla guida, come l’alcolismo?

Rispondere è inutile: richiedere l’alcolemia tra le analisi di accertamento di idoneità alla guida è come richiedere di sottoporti all’etilometro per poter riottenere o rinnovare la patente di guida. Non sei convinto? Continua a leggere

dbanner

La Commissione è per sempre: l’esenzione dalla visita medica

Pubblicato il

Ancora un chiarimento sulla trafila sanitaria e burocratica per il rinnovo della patente commissionata, sì. Ma anche uno sguardo a quello che ad oggi sembra essere l’unico spiraglio di luce per una possibile esenzione dagli accertamenti presso la Commissione medica locale: l’esenzione dalla visita introdotta dal D.L. 90/14, art. 25, c. 2.

Lo schema è ben congegnato: si tratta di una catena chiusa da cui non è possibile uscire.

In breve: quando esprime un giudizio sulla tua idoneità fisica e psichica alla guida, la Commissione può indicare anche un termine entro il quale ritiene opportuno che la tua idoneità venga nuovamente accertata. Gli Uffici territoriali competenti del Dipartimento dei trasporti terrestri aggiornano così l’Anagrafe nazionale degli abilitati alla guida, adattando il termine di validità della tua patente a quello in cui la Commissione ha indicato l’opportunità di una nuova valutazione della tua idoneità. Quando intenderai rinnovare la patente, dall’Anagrafe risulterà l’indicazione della Commissione, pertanto gli Uffici territoriali competenti richiederanno che il giudizio sulla tua idoneità sia demandato alla Commissione, come previsto dal D.L.vo 285/92, art. 199, c. 4, let. c).
Continua a leggere

Anatomia di un documento: la richiesta degli accertamenti tossicologici della CML Roma 1

Pubblicato il

Sarà oggi sottoposta all’attenzione del Pubblico una disamina del documento con cui la Commissione medica locale Roma 1 richiede gli accertamenti tossicologici, solitamente previsti in occasione di rinnovo o rilascio in seguito a sospensione della patente di guida su richiesta del Prefetto.

Perché questa disamina? Tanti sono i motivi, che presto avrai modo di capire, ma basta considerare che i controlli medici di qualunque tipo non sono mai da sottovalutare: è in gioco la tua salute.
Continua a leggere

patente-scaduta

Le domande senza risposta: per quanto tempo è valido il rinnovo e quanti controlli dovrò fare?

Pubblicato il

Te ne avranno dette di tutti i colori: il rinnovo è valido per sei mesi, dovrai fare controlli per tutta la vita. Oppure no, prima un anno, poi due, poi cinque poi niente più controlli. In realtà la risposta è solamente una: non esistono procedure standard, decide la Commissione medica locale caso per caso.

Ora, in linea di principio il ragionamento è giusto, ogni caso deve essere valutato per quello che è, ma è anche vero che dovrebbero essere messi alla Commissione medica locale alcuni paletti.

Se vuoi sapere cosa dice la Legge sulle modalità del rinnovo della patente di guida in seguito a revisione disposta del Prefetto (in parole povere in seguito a sospensione per guida in stato d’ebbrezza o di alterazione psicofisica), abbiamo già affrontato l’argomento nella sezione come funziona, altrove abbiamo anche formulato le principali obiezioni a questo funzionamento.

Qui ci vogliamo davvero domandare quante volte in realtà dovrai effettuare i controlli per i rinnovi successivi alla sospensione, analizzando casi particolari e sempre con un occhio alla normativa. Continua a leggere

visita-psichiatrica-patente-commissionata

La visita psichiatrica per ottenere il certificato, ma siamo matti?

Pubblicato il

Avvertenza: quanto riportato di seguito sono personali opinioni della Redazione del sito.

In questo articolo discuteremo se, in seguito alla sospensione della patente per guida in stato di ebbrezza e successivi controlli, sia opportuno o meno richiedere una visita psichiatrica ai fini del rilascio del certificato di idoneità alla guida.

Non tutte lo fanno, ma la Commissione Medica Locale Roma 1 richiede di routine che tu ti sottoponga ad una “visita psichiatrica finalizzata alla sicurezza nella guida”. Abbiamo già trattato delle modalità della visita e della procedura nel suo complesso, ora vogliamo vedere se ciò che la Commissione richiede nel documento rilasciato in occasione della visita medica sia deontologicamente corretto o meno. Continua a leggere