Accertamenti CML Roma 1

aggiornato il: 9 febbraio 2016 Stampa pagina Stampa pagina

Spiegheremo qui in dettaglio i diversi aspetti degli accertamenti tossicologici previsti dai protocolli proposti dalla Commissione Medica Locale Roma 1.

Altrove abbiamo visto che i due protocolli proposti differiscono in base alle analisi richieste, cominceremo quindi soffermandoci sulle modalità delle singole analisi.

Le analisi del sangue

Nel documento rilasciato in sede di visita medica la Commissione Medica Locale Roma 1 le analisi del sangue sono comuni a entrambi i protocolli e si svolgono nella stessa maniera. Le analisi prevedono i seguenti esami:

  • Emocromo.
  • CDT.
  • Transaminasi-GOT.
  • Transaminasi-GPT.
  • γGT.

Le analisi delle urine

Nel documento rilasciato dalla Commissione Medica Locale Roma 1 le analisi delle urine sono comuni a entrambi i protocolli, con la differenza che mentre nel I protocollo devono essere effettuati tre richiami (o sei nei casi di patenti CDEK) a distanza di 7/10 giorni, nel II protocollo è richiesto un solo esame.

La differenza è giustificata dal fatto che il II protocollo include le analisi del capello, capaci di offrire una finestra diagnostica di almeno tre mesi. Nel I protocollo è necessario richiedere esami a più richiami per ottenere una finestra diagnostica adeguata all’obiettivo degli accertamenti.

Le sostanze il cui consumo è oggetto di accertamento sono le seguenti:

  • alcool
  • oppiacei
  • cannabinoidi
  • barbiturici
  • benzodiazepine
  • metadone
  • cocaina
  • MDMA
  • Anfetamine

Osservazione comune a entrambi i protocolli è che gli allucinogeni come LSD e mescalina e gli anestetici come la ketamina non sono oggetto di esami.

Gli esami svolti in queste analisi sono di I livello ossia esami effettuati con tecniche immuno-chimiche. Ricordiamo brevemente che quindi non sono volti, in prima battuta, a determinare quantitativamente la presenza delle sostanze nelle urine.

Gli specifici marcatori utilizzi per verificare la presenza delle sostanze dipendono, siccome la Commissione Medica Locale Roma 1 non fornisce specificazioni, dalla tecniche adottate dalla struttura dove effettuerai le analisi.

Le analisi del capello

Richieste solo dal II protocollo queste analisi riguardano esclusivamente il consumo di sostanze stupefacenti o psicotrope, mentre non riguardano il consumo di alcool. In particolare le sostanze ricercate sono le seguenti:

  • cannabinoidi
  • cocaina
  • MDMA
  • anfetamine
  • oppiacei

Capello o urine a più richiami?

Abbiamo visto che la Commissione Medica Locale Roma 1 propone due protocolli alternativi per effettuare gli accertamenti tossicologici. Tali protocolli differiscono in quanto nel secondo un’unica analisi del capello “sostituisce” i richiami delle analisi urinarie successivi al primo.

Nella scelta del II protocollo, le analisi del capello offrono i seguenti vantaggi rispetto ai diversi richiami di analisi urinarie:

  • Il prelievo del campione è il meno invasivo di tutti.
  • Le analisi non riguardano l’alcool.
  • Le analisi si concludono in un giorno anziché in 21/30 (o 42/60) giorni.
  • Le analisi riguardano solo cinque sostanze contro le nove delle analisi urinarie.

Quali sono gli svantaggi delle analisi del capello?

  • Il carico economico delle analisi è leggermente più elevato.
  • Il prelievo del campione incide sull’estetica dell’acconciatura.
  • La finestra diagnostica delle analisi è di almeno tre mesi, mentre sarebbe di un mese con le analisi urinarie.

I primi due svantaggi sono in linea di massima assai relativi, mentre il terzo potrebbe comportare problemi per i consumatori occasionali delle sostanze il cui consumo è oggetto di accertamento nelle analisi. Bisogna però osservare che tale svantaggio riguarderebbe solamente i consumatori di cocaina, MDMA, anfetamine, cannabinoidi o oppiacei, le analisi infatti riguardano di norma solo tali sostanze.

In definitiva consigliamo di scegliere per il II protocollo a chi non sia un consumatore occasionale delle sostanze il cui consumo è oggetto di accertamento nelle analisi del capello.

2 thoughts on “Accertamenti CML Roma 1

  1. Gino

    Scusate ma nei moduli c’è scritto che col test del capello si cercano tutte le sostanze del primo protocollo, quindi non è vero che si rilevano solo 5 sostanze.
    Per precisare.
    Sbaglio?

    Replica
    1. Beatrice

      Buongiorno,
      a me è stato consigliato di seguire il protocollo dell’analisi del capello sositutivo delle altre analisi per un rinnovo di patente (3 rinnovo) ritirata per alcol.
      mi confermate che è ugualmente corretto?
      grazie

      Replica

Lascia una risposta

Vuoi domandare qualcosa a CML Roma 1 adesso basta? Assicurati di aver letto le domande frequenti, altrimenti scrivi a domande@cmlroma1-adessobasta.it

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
I campi obbligatori sono contrassegnati *